Informativa:
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sul pulsante "Maggiori informazioni" Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie

MILANO 2 - Storia di una città "nuova"

copertina (2)

Milano 2 nasce negli anni 70 sulla base di un vasto lavoro di progettazione che ha coinvolto equipes di architetti e specialisti in discipline tecniche e socio – economiche.

Le linee portanti degli studi effettuati erano volte :

  • a rispondere in modo adeguato alla sempre più sentita esigenza di "verde"
  • a contrastare la dipendenza dalle automobili
  • a creare un ambiente sociale fortemente animato ed il più possibile integrato.

Nasce quindi su queste basi la vera e propria progettazione di una città "nuova" dotata:

  1. di un triplice sistema viario separato (veicolare ,pedonale ,ciclabile) che con un intreccio di ponticelli e strade interne consente agli abitanti di muoversi in libertà e sicurezza , lasciando il percorso veicolare incassato in basso, fra grandi spazi verdi percorribili a piedi o in bicicletta;
  2. di una vastissima dimensione di spazi verdi volti a farne il vero e proprio tessuto connettivo dell’intero quartiere , con grandi zone aperte ed una flora vasta per ampiezza e tipologia di piante , spesso rare;
  3. di una piazzetta prospiciente ad un piccolo lago caratteristico punto di ritrovo degli abitanti fra cigni , aironi ed altri simpatici animali acquatici;                                               
  4. di un progetto architettonico degli edifici volutamente legato a colori e materiali della tradizione italiana con tinte dall’ocra al rosso , il cotto dei pavimenti dei portici e dei tetti ,la pietra dei percorsi in beola ed in acciottolato. Vengono quindirichiamate , pur in una città senza storia, bellezza e tradizioni nostrane.
  5. di tre tipologie residenziali:di attrezzature sportive di prim'ordine con un tuttora frequentatissimo Sporting Club, palestre , piscine, campi da tennis, parco giochi e quant’altro possa rendere felice lo sportivo di qualsiasi età .
    • residenze a "schiera" con i sottostanti negozi , boutiques, bar, ristoranti, farmacia e servizi pubblici,
    • residenze a "U" più spiccatamente residenziali ed appartate rispetto alla più rumorosa vita di relazione,
    • garden house con struttura architettonica verticale e che costituiscono l’elemento di punta della qualità nella struttura urbanistica della città.

Per chi la sappia apprezzare Milano 2 costituisce un piccolo paradiso per giovani ed anziani.

Le scuole sono vicine a casa (materne, elementari, medie e liceo) e per i meno giovani le zone commerciali sono a portata di mano (negozi, supermercati, ufficio postale, farmacia, chiesa ecc.).

Il quartiere è protetto da un servizio di vigilanza composto da personale dipendente dal Comprensorio di Milano 2 operante 24 ore al giorno.

E’ in fase di graduale realizzazione un progetto per la eliminazione delle barriere architettoniche.

Alcuni dati statistici

Ubicazione: Comune di Segrate ( Milano)

Superficie territoriale: mq 712.000

Capacità abitativa: 10.000 abitanti

Unità abitative: 2.600

Sistema stradale su percorsi rigorosamente differenziati:

strade veicolari: KM 7

percorsi pedonali: KM 10

Piste ciclabili: KM 5

Distribuzione % superficie:

Superficie coperta 10%

Superficie a strade: 5%

Superficie a verde attrezzato 85%. (circa 345.000 mq pari a 40 mq per abitante)